domenica 9 novembre 2008

E' tornata...


Stanotte ho sognato di morire … o meglio ho sognato che mi sparavano, a sangue freddo con una pistola con il silenziatore … poi mi sono svegliata … angosciata ma nelle ultime settimane questo è un sentimento che mi accompagna notte e giorno …

La vita qui non è facile, sono sempre di corsa e ora mentre scrivo questo post la mia mente sta pensando che è una perdita di tempo che dovrei studiare perché ho due lavori da consegnare martedì e l’esame di marketing da preparare per mercoledì e ancora prima una quarantina di pagine da leggere per domani … come è chiaro non so da dove iniziare e non riesco a stare calma ed essere razionale perché non ne ho il tempo …

La mia coinquilina ha detto che sognare la morte è collegato con una grande ansia e ora che ci penso quel peso sullo stomaco che non sentivo da tempo è tornato, è di nuovo qui a farmi compagnia, l’ansia di essere giudicata e da quando ho messo piede in quell’aula non ho fatto altro che sentirmi cosi … giudicata, dai docenti , dagli assistenti, dai colleghi … sembra che sia una tecnica per abituarci allo stress, per insegnarci a lavorare sotto stress e questa cosa mi potrebbe tornare utile perché effettivamente quando sono sotto pressione non lavoro benissimo soprattutto se si tratta di una cosa mai fatta ... tutto sommato però mi è sempre andata bene, sono sempre riuscita a dare il meglio invece qui mi sembra di non arrivare mai, per me che sono abituata a fare le cose sempre al 1000 per 1000 è una catastrofe non riuscire a tenere il passo ma magari anche questo mi potrà tornare utile ma per il momento ho solo la sensazione di non riuscire, di non arrivare di stare sprecando un’occasione …

Mamma mia credo di dovermi dare una calmata se no a dicembre mi ricoverano alla neuro … per favore però non ditemi che ce la farò perché in questo momento mi sembrerebbe una forzatura, sono cosi angosciata che credo nessuno mi possa capire, che nessuno mi possa dare il consiglio giusto … Ho paura sto mettendo in gioco il mio futuro e ho paura di perdere la partita … certo non perdo la voglia di giocare, sto giocando e continuerò a farlo…

Sono calde le lacrime che scorrono sulle mie guance , in tre settimane non mi ero mai fermata a pensare a questo e ora scopro che sta scavando dentro di me, che mi sta mangiando, che quel peso sullo stomaco è tornato di nuovo a non farmi respirare …

11 commenti:

ziogino76 ha detto...

infatti nessuno ti può dare un consiglio e tanto meno dire sta tranquilla che sicuramente ce la farai...però niente lacrime...una cosa però te la posso dire???...tu sotto pressione e con lo stress rendi di più,sembra la tua condizione naturale,il tuo raggiungere il giusto regime per arrivare a dare il tuo massimo...quindi fa un bel respiro ed impara a vivere con questo tuo stato...e poi quando hai questa sensazione dai davvero il massimo...un bacio

Anonimo ha detto...

ehi baby io invece ti dico un'altra cosa...il cambiamento in sè non è mai stato indolore...sono solo i primi tempi perciò...come ho avuto occasione di dirti per un'altra cosa (spero che ti ricordi), prima lo affronti e prima lo risolvi...ora ti senti così...tra qualche tempo starai meglio e tutto ti sembrerà diverso...tieni conto che al momento l'angoscia è più visibile anche perchè non ti trovi in un ambiente che conosci e che almeno ti farebbe sentire un pò più protetta...ma secondo te allora perchè ti ci avremmo mandata :-)))??? per staccarti un pò dall'ovatta...oltre a tutto il resto...la paura di essere giudicata fa parte del tuo carattere perciò affronta la giornata pensando che magari anche tutti gli altri sono stressati come te e non hanno tempo per pensare a giudicarti...e poi...un pò più di autostima no????
bacetti...qui ti pensiamo tutti e ti aspettiamo sempre :-))))
tatto&tatto

ziogino76 ha detto...

noi l'abbiamo mandata!?!?!?!?!?!?

Anonimo ha detto...

zio ma insomma come sei fiscale :-)))...era per dirle che qui c'è sempre qualcuno che è d'accordo con quello che fa :-)))

tatto&tatto

AndreA ha detto...

Beh, visto che oggi è mercoledi...

com'è andato l'esame??

Un abbraccio, a presto!! :-)

IL KAPOSTIPITE ha detto...

Beh ke dire...6 un essere umano anke tu no???con le sue paure,le sue insicurezze,i suoi dubbi...come tutti noi del resto!!!!ok nn ti dirò ke di sicuro ce la farai(io questo lo so 6 tu ke ancora nn lo sai)...e allora cosa posso dirti???TVB Tarty....ma nn dirlo a nessuno chiaro???ih ih ih...
PS:era 1 settimana ke cercavo di lasciare un commento,ma mi dava(e continua a darmi)errori nella visualizzazione della pagina!!!sto antipatico al tuo blog...sigh sigh

ziogino76 ha detto...

capostipite provare ad aggiornare i plugin del web client (mozilla,internet explorer per capirci...)no???
può essere difficile a volte ma basta un poco di zucchero e la supposta va giù...a parte gli scherzi aggiorna i plugin

Wilkie ha detto...

Che sensazione strana che mi hai messo addosso.

W.

Benjamin Brown ha detto...

Anche se con grave ritardo volevo lasciare un mio passaggio...
Non ti incoraggerò a farcela ma ti lascio un augurio: che la curiosità di sapere come va a finire diventi la tua motivazione. La curiosità piuttosto della paura di non farcela o dell'ansia del giudizio.

Che in fondo in fondo a noi, del giudizio di quelli, ce ne frega mica tanto...

Sotto un pallido lampo di sole,
Ben

fabilunablu ha detto...

cali... quante volte abbiamo parlato dell'"ansia da prestazione".. quante volte abbiamo discusso dei giudizi altrui e della propria inadeguatezza.. quante volte abbiam detto alle lacrime di uscire liberamente così da sfogarci.. tante, troppe. lo sai come la penso e lo sai quanta stima ho di te.. quindi adesso spacca tutto e non preoccuparti di cadere.. in questo scorrere del tempo c'è sempre modo di rialzarsi.
con un abbraccio che copre l'italia
tvb
f.
ps.. se non facciamo un miniraduno quando scendi tra te, la mamma di tatto, debs e l'asso.deli vi cancello dalla memoria!

Calimero ha detto...

Vi voglio bene! :)
Non posso dire altro... :)